Appartamento_open_space

Come arredare un appartamento open space?

Ecco alcuni consigli per creare un qualcosa di unico

Perché l’appartamento open space piace così tanto? Forse per il senso di massima libertà, per la luminosità degli ambienti o perché riesce con la massima eleganza a creare l’idea di uno straordinario comfort, senza appesantire gli spazi. Sì, l’appartamento open space è una delle migliori soluzioni abitative, quella che sta riscuotendo un maggiore successo.

Open space è sinonimo di Loft? Attenzione a non fare confusione, poiché stiamo parlando di due cose ben diverse. Il loft, altra soluzione abitativa molto apprezzata nei mercati immobiliari esteri, meno in Italia, altro non è che un ampio spazio trasformato in abitazione. Un unico grande locale (commerciale o industriale), che grazie a mirati interventi di chirurgia estetica è stato trasformato in una bellissima casa. Un ambiente unico con alti muri (circa 5 metri di altezza o anche più), senza particolari rifiniture o altri accorgimenti che, invece, possono trovarsi in un bellissimo appartamento open space. Quest’ultimo si presenta come un normalissimo appartamento, dal quale è stato ricavato un grande spazio aperto dall’unione di più ambienti. Insomma, una casa all’apparenza più ampia, ma che ha una classica base. Possiamo azzardare una definizione: il loft può essere definito come un industriale open space, ma un open space non può mai essere considerato un loft!

L’open space è una soluzione per rendere più luminosi e confortevoli gli appartamenti dalla limitata metratura, ma spesso impiegata anche per abitazioni più grandi. Le sue principali caratteristiche? Possibilità di gestire in piena libertà gli spazi, il tutto seguendo la filosofia della semplicità e linearità dell’arredamento, una casa di stile moderna e tecnologica.

Come arredare un appartamento open space?

Più ambienti uniti tra loro, considerando sempre le varie aree funzionali, non possono che avere uno stile omogeneo di arredamento. Nel momento in cui, più stili (ad esempio, i più scuri colori del classico vengono contrapposti alle fredde tonalità di uno spigoloso arredamento moderno) vengono utilizzati per arredare un open space, il risultato non può che essere pessimo. Un vero e proprio disastro! È di fondamentale importanza creare una certa continuità dell’arredamento, magari optando per una differenziazione del pavimento (meglio nel colore che nella tipologia) nelle diverse aree della casa collegate tra loro. Stessa cosa può avvenire per il colore delle pareti, ma senza mai esagerare.

La cosa più difficile da fare, quando si cerca di arredare in modo impeccabile un appartamento open space, è capire la giusta collocazione dei mobili. Dato che più ambienti vengono uniti tra loro, ad esempio cucina e soggiorno che creano un’unica area living, è importantissimo ottenere quella giusta armonia che permette di non avere una visione di perenne disordine. Una disposizione semplice e lineare degli elementi d’arredo è di fondamentale importanza per ottenere un ottimo risultato. Ovviamente, meglio non esagerare con il numero delle componenti d’arredo: in un open space è più semplice creare caos, che ottenere un ambiente elegante e accogliente.

Quali mobili scegliere? Classico o moderno? Tutto dipende dai propri gusti, ma sicuramente un appartamento open space in chiave moderna è da preferire. Questo perché tutto il calore di un arredamento classico potrebbe perdersi facilmente in uno spazio più grande ed è difficile creare un luminoso ambiente con un arredamento più pesante nelle linee. Difficile, ma non impossibile. Resta il fatto che, come detto, tutto dipende dai propri gusti e dalle proprie esigenze.

Altri articoli interessanti