mascaradesign-miglior-aspirapolvere-silenzioso_488x600

Gli aspirapolvere per tutte le esigenze

Nell’ambito delle pulizie domestiche e aziendali l’aspirapolvere è tra gli elettrodomestici indispensabili e insostituibili per aspirare e pulire i pavimenti nel migliore modo possibile.

Vi sono numerosi marchi e modelli di aspirapolvere per tutte le esigenze, per piccole o grandi superfici, con o senza sacco, con filtro Hepa, bidoni aspiratutto, aspirapolvere robot per aspirare al meglio ogni superficie a seconda delle necessità.

La maggiore differenza tra i vari aspirapolvere è quella di essere aspirapolvere con sacco o aspirapolvere senza sacco quindi essere dotati o meno di sacco interno dove finisce la polvere e lo sporco aspirato.

L’aspirapolvere con sacco

I sacchi per aspirapolvere come anche i sacchetti per bidoni aspiratutto sono sacchetti in carta o tessuto di carta che vengono inseriti nel corpo dell’aspirapolvere e una volta pieni vanno sostituiti.

Il ruolo del sacco è di conservare lo sporco e la polvere che sono aspirati e funziona anche da filtro. Senza questo infatti la polvere si accumulerebbe nel dispositivo e ne danneggerebbe a lungo andare il motore. Una volta pieno, il sacchetto non è più in grado di adempiere al suo compito e nemmeno fare da filtro per cui deve essere sostituito.

La durata di un sacco e il periodo di cambio dipende dalla sua capacità e  dall’uso che si fa dell’aspirapolvere oltre che dalle dimensioni della casa o ufficio da pulire.

In media un sacco va sostituito ogni due mesi circa, ma in ogni caso è importante cambiare il sacchetto una volta che si nota che diminuisce la potenza aspirante del vostro elettrodomestico, primo segnale che il sacco è pieno.

Molti modelli di aspirapolvere hanno una spia luminosa che segnala quando il sacco è pieno e va cambiato.

Questi sacchetti sono pieni di polvere e sporcizia e dovrebbero, a seconda della frequenza nell’utilizzo e del volume della stanza da pulire, essere sostituiti con uno nuovo, una volta pieno, in modo da non bloccare il filtro.

Ogni marchio e modello di aspirapolvere con sacco ha i suoi appositi sacchi per aspirapolvere, che sono realizzati proprio per la sua forma e dimensione.

Esistono migliaia di sacchetti per aspirapolvere in commercio, e di distinguono principalmente tre tipi di sacchetti:

Originali: sono gli stessi che sono già nel vostro aspirapolvere.

Compatibili o alternativi: questi possono adattarsi a diversi modelli di aspirapolvere, e sulla loro confezione è indicata la compatibilità con dei modelli di aspirapolvere. Alcuni di questi modelli sono anche lavabili.

Universali: questi sono sacchi che si adattano a qualsiasi modello di aspirapolvere, sono più facili da trovare e più economici da acquistare.

Sul mercato vi è comunque una gamma completa di sacchi per aspirapolvere dei marchi più noti e importanti.

L’aspirapolvere senza sacco

Ci sono anche modelli di aspirapolvere che non hanno bisogno di sacco e sono detti aspirapolvere senza sacco. A parte il fatto che la sostituzione di un sacchetto non è molto ecologica e economica, il sacchetto limita il rischio di allergia e da un buon isolamento acustico. Tuttavia un aspirapolvere senza sacco è molto più pratico da utilizzare, e una volta che il serbatoio è pieno e l’aspirazione perde potenza, va aperto e le parti del filtro vanno staccate e lavate sotto l’acqua corrente.

una volta asciutte e pulite, vanno reinserite nell’aspirapolvere e questo è pronto per una nuova sessione di pulizia.

Il filtro Hepa

Il filtro Hepa (High Efficiency Particulate Air filter)  è un sistema filtrante ad elevata efficienza che viene utilizzato in vari dispositivi per fermare quelle particelle non visibili a occhio nudo, che misurano pochi micron di diametro, come muffe, acari o pollini che presenti nell’aria, creano problemi respiratori nelle persone che soffrono di asma o di allergie. Quindi per queste persone l’aspirapolvere migliore è quello che ha il filtro Hepa.

Per questo oggi questo filtro è presente anche in molti elettrodomestici come gli aspirapolvere, che permettono di aspirare particelle anche piccolissime, con una maggiore capacità di assorbimento.

Il migliore ad oggi è il filtro Hepa 13 che trattiene fino al 99,95% e filtro Hepa 14 che trattiene fino al 99,995% delle particelle.

A un filtro Hepa inoltre può essere unita un’ulteriore tecnologia depurativa ovvero il filtro a carboni attivi. Il carbone attivo infatti è un materiale poroso che può assorbire molte sostanze organiche che siano presenti nell’aria.

Tale filtro è adatto in particolare per chi ha animali in casa e l’aspirapolvere con filtro Hepa e filtro ai carboni attivi può così sia raccogliere i peli, che purificare l’aria.

I bidoni aspiratutto

I bidoni aspiratutto sono un tipo di aspirapolvere per grandi superfici, uffici, cantieri, aziende, che possono aspirare oltre la polvere anche solidi e liquidi. Hanno una capacità di serbatoio maggiore di un aspirapolvere tradizionale, e maggiore potenza. Sono indicati sopratutto per le pulizie professionali. Nonostante la loro ingombrante forma a bidone, sono in realtà maneggevoli e pratici da spostare, e molto efficienti.

Esistono anche qui bidoni aspiratutto con sacco o senza sacco.

Nel caso di un bidone senza sacchetto, diventa fondamentale eseguirne la manutenzione periodica e la pulizia dei filtri, dato che lo sporco si andrà a bloccare li.

Di base anche chi sceglie bidoni con sacchetto dovrà pulire i filtri, ma la differenza sta nella frequenza della pulizia, che nel caso del bidone aspiratutto senza sacchetto deve essere fatta più spesso rispetto ad un bidone con sacchetto, altrimenti l’aspirapolvere perderà in potenza.

Come per i sacchi per aspirapolvere, anche i sacchetti per bidoni aspiratutto sono presenti in una vasta gamma per tutti i marchi e modelli.

Detto questo, ora ci si chiederà quale può essere l’aspirapolvere migliore per la propria abitazione o il proprio ufficio. Per rispondere a questa domanda e quindi potere scegliere con maggiore precisione l’aspirapolvere più adatto, si deve prima di tutto considerare la dimensione della casa o della stanza da pulire, il tipo di sporco, se vi sono persone con allergie in casa, se si vuole un aspirapolvere più o meno silenzioso, e poi decidere un budget di spesa.

In base a questi dati si potrà poi scegliere l’aspirapolvere più adeguato per effettuare una periodica aspirazione dei pavimenti.

Ad esempio se l’aspirapolvere servirà per una abitazione media, potrà bastare un aspirapolvere di media potenza, tra i 600 e gli 800 W, maneggevole e leggero.

Se vi sono persone allergiche o con problemi respiratori in casa, sarà meglio considerare l’acquisto di un aspirapolvere con filtro Hepa.

Se invece si dovrà pulire un ufficio di grandi dimensioni o un cantiere dove si deposita sporco di vario tipo, non solo polvere ma anche liquidi, come magari un magazzino di carico scarico merci o un autorimessa, allora servirà un bidone aspiratutto di una certa potenza.

Altri articoli interessanti