unghie-tonde-moda-e-tendenze

Il ritorno delle unghie rotonde: naturali, con il semipermanente o ricostruzione con gel e tip

La moda cambia ed in occasione del prossimo Natale le unghie cambiano forma: è nuovamente di tendenza la manicure a mandorla con le unghie arrotondate che rendono la mano affusolata.

Le unghie rotonde conferiscono alla mano molta delicatezza e sono adatte a chi vuole un look elegante e non troppo appariscente, ricordano la forma naturale dell’unghia e per questo non sono mai fuori moda.

La forma tonda è particolarmente adatta a chi a le unghie corte ma, possono essere realizzate anche su unghie lunghe naturali o ricostruzioni in gel o con le tip.

In questo articolo spiegheremo come si fanno, in quali casi sono da preferire a quelle quadrate o ovali e come devono essere decorate per avere unghie sempre alla moda.

Come fare la manicure per avere unghie rotonde perfette

L’unghia tonda è adatta a chi ha un letto ungueale largo, mani abbastanza grandi e dita poco affusolate, perché riescono a far apparire la mano più fine e delicata.

Per avere unghie dalla perfetta forma arrotondata la devi limare partendo dai lati eseguendo movimenti dall’esterno verso l’interno. È necessario arrotondare la parte superiore con movimenti leggeri e verificare che i due lati siano identici.

Ricostruzione di un’unghia: opzioni e tendenze

Le unghie tonde, quando non devono essere realizzate sull’unghia naturale possono essere fatte in ricostruzione. Quest’ultima prevede diverse opzioni: allungamento con acrilico, con le tip o con il gel. Vediamole meglio nel dettaglio:

Ricostruzione unghie tonde con gel

È la tecnica maggiormente utilizzata perché permette alle donne di avere mani sempre impeccabili e dall’aspetto curato ed elegante. Si tratta di un procedimento molto veloce, a differenza dell’acrilico ed ha costi ragionevoli, alla portata di tutti.

Il prodotto fondamentale è appunto il gel, che va esteso lungo tutta l’unghia e successivamente indurito in seguito all’esposizione di raggi UV.

Prima di iniziare è necessario limare l’unghia nella forma desiderata, in questo caso tonda, stando ben attenti a verificare che ambo i lati siano ugualmente arrotondati. Successivamente è bene disinfettare le mani prima di procedere con l’applicazione del primer e poi del gel. Quest’ultimo dovrà essere polimerizzato in lampada UV per due secondi circa ed in seguito sgrassato, prima di procedere ad eventuali decorazioni con french o nail art varie.

Ricostruzione unghie con tip

La ricostruzione con le tip consiste nell’attaccare sull’unghia naturale una in plastica da modellare nella forma e nella lunghezza preferita. Le tip sono solitamente in plastica bianca, disponibili in commercio in diverse misure questo per far si che ognuna di esse si adatti perfettamente alla larghezza dell’unghia naturale, così da ottenere un effetto quanto più naturale possibile. Una volta incollata si prosegue con la stesura del gel e la relativa polimerizzazione all’interno della lampada Uv.

Ricostruzione unghie tonde con acrilico

Il procedimento è lo stesso utilizzato per il gel la differenza sostanziale consiste nel fatto che questo prodotto può facilmente danneggiare il letto ungueale creando terreno fertile per funghi e batteri. Il risultato finale della ricostruzione può apparire meno naturale, rispetto alle tip o al gel, se non applicato in modo corretto.

A causa dei prodotti chimici utilizzati per questo tipo di procedimento è sconsigliato scegliere l’acrilico alle donne in gravidanza.

Altri articoli interessanti