canzoni sanremo

Le più belle canzoni di Sanremo di Sempre.

Le più belle canzoni di Sanremo di Sempre.

Quali sono state le più belle canzoni di Sanremo? Quali sono le canzoni italiane che più ci hanno colpito, emozionato, che ricordiamo meglio?

E’ difficile dire quali canzoni ricordiamo meglio tra le centinaia di canzoni che sono state presentate al Festival della Canzone Italiana.

Ormai siamo giunti quasi alla 70a edizione del Festival di Sanremo e chi era presente alla prima edizione del 1951 oggi non ci sono più o hanno una certa età.

Le più belle canzoni di Sanremo: l’inizio

Dal primo Festival del 1951 presentato da Nunzio Filogamo che vide vincitrice  Nilla Pizzi che presentò Grazie dei fior e Vola Colomba, aggiudicandosi il primo premio proprio con “Grazie dei fior”.

Oggi  sono passati ormai 66 anni e  Sanremo 2017 , cercherà di rimanere nello stesso stile, con canzoni che parleranno sempre di amore, di sole, di mare.

Agli spettatori non piacciono canzoni impegnate, sono le canzoni d’amore infatti quelle più premiate.

  1. Ricordando quegli anni, non si può non citare Nel blu dipinto di Blu, che è stata la canzone italiana più venduta nel mondo di sempre, era il 1958 e la cantava Domenico Modugno, amatissimo cantante siciliano recentemente scomparso.
  2. Nel 1970 è la prima volta di Adriano Celentano che si presenta a Sanremo con la sua moglie, la bellissima Claudia Mori, quell’anno mettono tutti al tappeto, vincendo con la hit Chi non lavora non fa l’amore”, una canzone simbolo di quei tempi in cui proteste, scioperi e manifestazioni erano all’ordine del giorno.
  3. Per Elisa è la canzone che vince il Festival di Sanremo 1981. Per Elisa è cantata dalla bellissima e bravissima Alice, una cantante lanciata da Franco Battiato, una cantante che per anni ha cantato le canzoni del compositore siculo con un grande successo. E’ stato proprio questo il Festival del riscatto, dopo che per 5 o 6 anni il Festival della Canzone italiana aveva continuato sì la sua vita, ma in tono minore, sia a livello di pubblico che di qualità di canzoni, di cantanti e di ospiti presenti; gran parte del ritorno agli antichi splendori del Festival lo si deve a Pippo Baudo, il famosissimo ed imperterrito Pippo Baudo, recentemente tornato alle cronache per la sua partecipazione a Domenica IN.
  4. Luce (Tramonti a Nord Est) fu un’altra memorabile canzone di Sanremo. Cantata e scritta da Elisa ha portato una ventata di novità musicale, anche Sanremo grazie ad Elisa entra nella musica moderna, con nuove sonorità, l’uso di nuovi strumenti elettronici eccetera, ma è proprio la canzone con il suo bel testo e melodie a colpire molto; siamo già nel 2001.
  5. Gli anni 2.000 hanno come caratteristica quella di far partecipare al Festival cantanti che arrivano dai talent scout televisivi. Cantanti che non eccellono in niente, ma che hanno una grande immagine, molto ben curata a livello televisivo. Allora ecco Mengoni, Marco Carta, Emma, è questa la principale novità della musica italiana.

Conclusioni:

Il Festival di Sanremo continuerà ad esistere, sfornerà sempre tante canzoni da ascoltare, alcune belle altre meno, ma ormai è diventato un rito sociale, lo spettacolo più seguito in Italia e nel bene e nel male segnerà e continuerà ad influenzare la cultura popolare italiana.