Laser_800x533

Laser terapia (LLLT): è efficace per i capelli

La Laser Terapia è veramente utile contro la caduta dei capelli? In questo articolo di oggi voglio parlarvi dei LLLT visto il crescente interesse verso l’argomento. Chi soffre di alopecia androgenetica infatti si chiede se in qualche modo può ottenere risultati da questi strumenti.

La Laser Terapia adatta per i capelli è la LLLT, cioè la Low Level Laser Therapy. Questa differisce dal classico laser a diodo usato per la depilazione definitiva in quando vengono utilizzati dei diodi con frequenze di emissione compresi tra I 640 e I 680 nanometri. La potenza è molto bassa, è come se si parlasse di 5 milliwatt. Molti di voi forse la conoscono di già con il nome di fototerapia.

Quando sul cuoio capelluto viene usato questo laser viene generata una risposta biologica intracellulare ma non c’è alcun surriscaldamento, si tratta di un laser a freddo che dona energia alle cellule affinché queste possano attuare un miglior processo metabolico. La LLLT inoltre da buoni benefici anche per quanto riguarda la circolazione sanguigna.

Quando si parla di laser le persone sono interessate come prima cosa a capire se sono o meno sicuri. In questo caso la laser terapia è davvero sicura, è stata approvata anche dal FDA, un ente americano molto severo. E’ stata garantita la totale sicurezza della terapia. E’ chiaro però che ci stiamo riferendo a prodotti certificati e non di dubbia provenienza.

Negli ultimi 10 anni la laser terapia nel campo tricologico ha ottenuto notevoli miglioramenti. Le evoluzioni delle apparecchiature hanno permesso di accedere a laser utilizzabili direttamente da casa.

Come agisce la laser terapia?

La laser terapia in ambito tricologico ha un effetto diretto sulle cellule della papilla dermica, la quale essendo stimolata rilascia il FGF7 che stimola i chieratinociti della guaina che che ricopre la matrice. Il risultato finale in pratica è che la luce del laser va ad accelerare l’entrata nella fase Anagen, la fase attiva del ciclo vitale dove il capello cresce e diventa più lungo. Una fase che dura dai 4 ai 6 anni in una persona in buona salute.

I migliori risultati con la laser terapia però si vedono se l’alopecia è in fase iniziale. Questo perché è necessario che i bulbi siano attivi, cosa che non è detto sia così qualora la calvizia sia in una fase avanzata. In ogni caso un buon effetto lo può lo stesso dare, perché può portare a un effetto trofico cioè migliora la qualità dei fusti e li inspessisce.

C’è da specificare subito una cosa. La laser terapia non ha effetti diretti sulla formazione del diidrotestosterone, il quale è la causa principale dell’alopecia androgenetica. Tuttavia un effetto leggerlo su di lui può averlo perché aumentando la circolazione dal punto di vista follicolare ecco che permette di smaltire le scorie che sono state depositate e tra queste vi è anche il DHT.

In definitiva con la laser terapia si ottiene un aumento del diametro del fusto del capello. Può essere buono da usare per esempio parallelamente alle terapie convenzionali perché va a migliorare la circolazione oltre che la salute della pelle. E’ utile per chi soffre di dermatite e seborrea, migliora la salute del cuoio capelluto. Migliora in generale la salute dei capelli.

Può essere utile nella fase iniziale della calvizia ma non è una soluzione risolutiva. Non fa ricrescere i nuovi capelli e non stabilizza la caduta. Come accade con qualsiasi terapia occorre tanta pazienza, perciò se intendete provare con caschi o spazzole per la laser terapia dovreste già in anticipo prepararvi all’idea che richiedono tempo e non potete usarli solo quando vi ricordate di farlo. Ricordatevi di usare solo prodotti certificati e idonei. Sono un po’ più costosi certo ma offrono risultati senza ombra di dubbio migliori.

Altri articoli interessanti